NEWS & FOCUS

NEWSTorna all’elenco

CONVEGNI

IL RUOLO DELL'ITALIA E DELLA UE NEL CONTESTO TRIBUTARIO INTERNAZIONALE POST BREXIT ED ELEZIONI USA
GARDONE RIVIERA, 13 e 14 Ottobre 2017 - Grand Hotel
I dubbi e gli interrogativi che, nel contesto fiscale internazionale, hanno ingenerato le nuove politiche economiche conseguenti alla Brexit ed all'elezione del nuovo presidente USA sono al centro del prossimo convegno dal titolo “Il ruolo dell'Italia e della UE nel contesto tributario internazionale post Brexit ed elezioni USA”, organizzato dall'ODCEC di Brescia in collaborazione con il CNDCEC e con l'ODCEC di Milano, in programma per i prossimi 13 e 14 ottobre a Gardone Riviera.
Partendo da un'analisi dei possibili e più immediati effetti nei rapporti commerciali dell'Italia con UK e USA, i temi del convegno verteranno principalmente sull'analisi dei risvolti tributari ricadenti sui soggetti italiani che hanno controllate o controllanti in UK o altre rilevanti relazioni commerciali, con particolare riguardo alle vicende connesse alle variazioni impositive che subentreranno in luogo dei precedenti regimi regolamentati dall'IVA, Unione Doganale, Direttive sulle doppie imposizioni.
Ampio spazio sarà inoltre dedicato a tematiche più generali di fiscalità internazionale, quali: il common reporting standard e lo scambio di informazioni; la nuova flat tax per gli “impatriati” ad alto reddito; le novità in tema di CFC, di Transfer Pricing, di stabile organizzazione.
Sarà prestata anche attenzione all'esposizione degli strumenti non fiscali utili a favorire l'internazionalizzazione – quali business plan, analisi strategica e finanziaria – ed all'indicazione dei Paesi con i quali le prospettive in fatto di internazionalizzazione delle nostre imprese risultano più promettenti; in particolare ci si soffermerà sulle offerte rinvenibili in Canada.
La nostra Associazione, come sempre in prima linea negli eventi organizzati sulle tematiche dell'internazionalizzazione, porterà il suo fattivo contributo grazie alla presenza del Presidente, Filippo Maria Invitti, che tratterà diffusamente del ruolo che il Commercialista riveste nella guida delle imprese all'internazionalizzazione, sin dalle fasi primordiali dell'individuazione dei Paesi destinatari delle scelte delle aziende che intendono approcciare i loro mercati e della pianificazione delle relative fasi e modalità.
Nel corso delle due giornate, i lavori si articoleranno in varie sessioni.
Nella giornata del 13 ottobre, si inizierà con una Sessione Introduttiva sulle tematiche del convegno nel contesto storico attuale. Interverranno: Michele de Tavonatti, Presidente ODCEC di Brescia; Annunziato Vardè, Prefetto della Provincia di Brescia; Massimo Miani, Presidente CNDCEC; Giovanna Alessio, Direttore Regionale Agenzia delle Entrate della Lombardia; Sergio Simonini, Direttore Generale di Credito Lombardo Veneto.
Seguirà la Prima Sessione, coordinata da Mauro Meazza - Giornalista de “Il Sole 24 Ore”, che prevede due Tavole rotonde: l'una, sul tema “L'Europa dopo Brexit: rottura o maggior coesione?”, cui prenderanno parte Giuseppe Pasini, Rappresentante del Parlamento Europeo e Presidente Associazione Industriale Bresciana, e Marcella Caradonna, Presidente dell'ODCEC di Milano; l'altra, sul tema “L'IVA comunitaria e l'unione doganale, le Direttive contro le doppie imposizioni, il progetto BEPS, il progetto di base imponibile comune, la collaborazione tra Amministrazioni Fiscali: il valore dell'armonizzazione e le conseguenze per la Gran Bretagna”, cui interverranno Maricla Pennesi, Dottore Commercialista in Milano; Benedetto Santacroce, Professore Università degli Studi Niccolò Cusano di Roma e- Avvocato e Pubblicista; Franco Roccatagliata, membro della Commissione Europea, Direzione Generale Fiscalità e Unione Doganale e Professore di diritto tributario europeo al College of Europe di Bruges.
La Seconda Sessione avrà luogo nel pomeriggio e sarà coordinata da Generoso Biondi, Direttore Provinciale Agenzia delle Entrate di Brescia; i temi trattati riguarderanno “Il Common Reporting Standard e lo scambio di informazioni, il reimpatrio dei capitali e la tassazione dei redditi esteri finanziari: lo stato dell'arte. La rendicontazione “Paese per Paese””, affidato a Renzo Parisotto, Professore incaricato Università di Varese; e “La nuova “flat tax” e il nuovo regime per gli “impatriati” ad alto reddito, l'attuale regime su imposte di successione e donazione. L'Italia può essere considerata un Paese “attrattivo” per i soggetti esteri?”, che sarà trattato da Luca Valdameri, Dottore Commercialista in Milano.
Seguirà la Terza Sessione, coordinata da Angela Giebelmann, Avvocato in Brescia e Monaco di Baviera, con i seguenti temi: “Riflessioni sulla “cooperative compliance” alla luce dei primi accordi siglati. L'estensione ai contribuenti di minore dimensione ed il ruolo dell'interpello “nuovi investimenti””, su cui relazionerà Carlo Garbarino, Professore Diritto Tributario Università Bocconi e Avvocato in Milano; “Novità in tema di Transfer pricing: modalità condivisa tra i diversi Paesi per contrastare l'erosione della base imponibile, il Country by Country reporting, l'evoluzione in tema di verifiche fiscali”, affidato a Piergiorgio Valente, Dottore Commercialista in Milano e Vice Chairman Taxation and Fiscal Policy Committee del BIAC presso l'OCSE; “Le operazioni di acquisizione con indebitamento: interpretazioni ed evoluzioni post chiarimenti della circolare n. 6/E del 30/3/2016”, con l'intervento di Federico Venturi, Dottore Commercialista in Brescia.
Nella Quarta Sessione, coordinata da Angelo Cisotto, Dottore Commercialista, si affronteranno i temi: “Novità in tema di controlled foreign companies: il punto della situazione”, con l'intervento di Giuseppe Corasaniti, Dottore Commercialista e Professore di diritto tributario Università degli Studi di Brescia; “Novità di prassi ed operative sui trasferimenti di residenza di persone giuridiche e fusioni transnazionali alla luce della recente prassi italiana”, con l'intervento di Stefano Graidi, Dottore Commercialista in Lugano; “Breve aggiornamento in tema di Stabile Organizzazione: novità italiane ed OCSE”, di cui si occuperà Alessandro Furlan, Dottore Commercialista in Milano.
Nella successiva giornata del 14 ottobre, avranno luogo la Quinta e la Sesta Sessione: l'una, coordinata da Alberto Perani, Dottore Commercialista, esaminerà: le “Opportunità in Canada per le imprese italiane”, con l'intervento di Ezio Simonelli, Dottore Commercialista e Console onorario del Canada a Milano, e di Gustavo Alberto Dichiara, per Ice Italian Trade Commission di Toronto; “Il processo di internazionalizzazione: il ruolo del Commercialista, la pianificazione e la scelta dei Paesi target” curato da Filippo Maria Invitti, Dottore Commercialista in Roma Presidente Osservatorio internazionale ODCEC Roma.
L'altra, coordinata da Angelo De Vito, già Dirigente Ministero dell'Economia e delle Finanze-SECIT , contemplerà i temi de: “Il nuovo abuso del diritto alla luce delle novellate norme interne e della direttiva antiabuso” con Maurizio Leo, Prorettore della Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, e Raffaele Rizzardi, Dottore Commercialista in Bergamo Componente del Comitato Tecnico della Confédération Fiscale Européenne.
Previa prenotazione, durante la mattinata e al termine del convegno sarà possibile incontrare per approfondimenti, singolarmente o in piccoli gruppi, i Relatori della quinta sessione di sabato 14 ottobre.
Coloro che intendano partecipare dovranno consegnare o far pervenire la Scheda di Adesione alla Segreteria Organizzativa del Convegno entro il prossimo 15 settembre 2017, a mezzo posta o fax al n. 030 3752913 o E-mail: albo@dottcomm.bs.it
Gli associati di VICINA potranno beneficiare di una quota di iscrizione ridotta a 100 Euro.
L'evento è riconosciuto ai fini della formazione professionale degli Iscritti all'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili con l'attribuzione ai partecipanti di 11 crediti formativi, ed è stato altresì accreditato dall'Ordine degli Avvocati di Brescia con l'attribuzione di 6 crediti formativi.






PARTNERS